brasil sa

CePIM sponsor di Inside Brasil alla Design Week

CePIM sostiene la mostra Brasil S/A durante la Design Week milanese, la più importante manifestazione di design al mondo.

Brasil S/A è il più grande evento brasiliano che riguarda i settori dell’innovazione e del design che si svolge ogni anno a Milano in occasione della Design Week. Lo scopo è quello di dare visibilità al paese ed a tutta la sua attività di export riguardante prodotti di differenti settori relativi all’arredamento. Il design brasiliano trova la sua massima espressione nell’utilizzo di materiali quali la pelle, il legno, le pietre, i rivestimenti in pelle, ma anche illuminazione e tecnologia.

BRAZIL S/A è un evento che promuove il rapporto tra imprese brasiliane e professionisti con il mercato nazionale ed internazionale, con l’obiettivo di promuovere l’immagine della progettazione nazionale, aumentando la visibilità dei propri prodotti e servizi, le imprese generando incentrata sulla esportazione di questo segmento, per mezzo di pubblicità che inizia nella settimana del design di Milano.

lezione IFOA

I ragazzi di IFOA a lezione di logistica al CePIM

Il CePIM – Interporto di Parma ha ospitato la visita dei ragazzi del corso IFOA. Gli studenti del corso per “tecnico di prodotto e di processo nell’agro-industria” hanno potuto visitare le strutture dell’interporto parmigiano, vedendo le tecniche di stoccaggio, le modalità di trasporto intermodale e l’organizzazione logistica che distingue il centro di interscambio merci emiliano. Inoltre hanno potuto assistere ad una lezione frontale costruita appositamente per loro che gli permettesse di capire al meglio le strutture e l’organizzazione che contraddistingue il CePIM e tutto l’interporto padano.

IFOA si occupa di formazione in differenti regioni italiane, ma anche su scala globale. Trasmette competenze professionali, con l’obiettivo di arricchire le persone nel loro sviluppo, di rafforzare il capitale umano e la competitività delle imprese e del sistema economico. Sviluppa attività di formazione in molteplici ambiti specialistici, servizi di inserimento al lavoro, servizi di assistenza tecnica e consulenza.

Al termine del corso i ragazzi dovranno fare uno stage formativo all’interno di aziende del territorio e uno di loro potrà esercitarsi all’interno di CePIM seguendo sul campo le operazioni riguardanti un importante settore agro alimentare parmigiano.

“Come CePIM è importante essere partner di scuole e università per sostenere e seguire la formazione dei ragazzi” Spiega l’Ingegner Capitani AD di CePIM “come negli anni precedenti, anche quest’anno ospiteremo volentieri e formeremo uno studente che ha frequentato il corso”.

visita IFTS

CePIM ospita gli studenti del corso IFTS

Ieri, CePIM – Interporto di Parma, ha ospitato gli studenti del corso IFTS “tecnico superiore per la pianificazione della produzione e la logistica”. Il percorso formativo improntato sulla logistica che viene finanziato dalla Regione Emilia Romagna. L’obiettivo del progetto è quello di formare profili professionali che possano integrarsi nella supply chain a supporto delle figure aziendali o nel settore dei servizi di trasporto e logistica.

Tra i moduli core della didattica frontale, vengo affrontate le nozioni di base in tema di: pianificazione della produzione, gestione della SC, layout dei magazzini, sistemi di trasporto, funzioni dei nodi e delle piattaforme logistiche, oltre ad un focus sulla portualità, l’intermodalità e sulla parte normativa e documentale.

Parte del programma prevede la visita nei principali centri logistici della Regione. Gli studenti hanno assistito ad una presentazione frontale con il Responsabile Commerciale CePIM che ha spiegato loro le dinamiche e le attività principali che vengono svolte all’interno della struttura. Successivamente, i ragazzi hanno potuto anche visitare i siti nevralgici dell’Interporto di Parma per vedere, sul campo, le attività di trasporto e logistica che vengono svolte quotidianamente.

“Crediamo sia molto importante formare i ragazzi con percorsi di studio appropriati”  Spiega l’Ing. Capitani Amministratore Delegato di CePIM “sui libri si imparano le nozioni base, ma è sul campo che poi si sviluppano le conoscenze e poter “toccare con mano” permette ai ragazzi di rendersi conto delle attività articolate che esistono dietro il mondo della logistica intermodale”.