Academy di ER.I.C.

CePIM e l’Academy di ER.I.C. consolidano i risultati del primo anno di attività

Si è tenuto presso l’Auditorium della Regione Emilia-Romagna mercoledì 27 novembre l’evento “Formazione logistica e intermodalità, competenze e professionalità a supporto del settore”, oggetto della tavola rotonda promossa dal ER.I.C. (Emilia Romagna Intermodal Cluster) coordinata dalla Fondazione ITL a cui hanno preso parte esperti e referenti dei nodi logistici intermodali della regione, delineando criticità e prospettive di sviluppo del trasporto ferroviario e declinando le esigenze in termini di skills e competenze necessarie per l’inserimento in questo specifico mercato.

L’iniziativa, si è posta a chiusura del primo anno di attività della Corporate Academy di rete del Cluster ER.I.C., network di operatori che rappresenta i principali nodi intermodali della regione Emilia-Romagna che, sotto l’egida dell’Amministrazione regionale ha identificato come ambiti prioritari di lavoro il tema dell’internazionalizzazione e della formazione, aspetti di comune interesse per promuovere un sistema di trasporti sostenibile e competitivo e volto all’incremento dell’intermodalità.

Il tema, di prioritario interesse per il pianificatore regionale, pone al centro la creazione di nuovi profili professionali in grado di corrispondere alle esigenze di un mercato sempre più dinamico ed in piena evoluzione quale è quello della logistica e dei trasporti, che in regione presenta il trend di maggior crescita di occupati nel periodo 2011-2018 (+22%). Settore sempre più orientato alla diffusione di modelli di trasporto efficienti ed evoluti, dove alle conoscenze dello specifico ambito, si aggiungono l’implementazione di nuove tecnologie e l’interazione con il mercato globale, elementi che determinano una necessaria qualificazione del sistema delle competenze.

La particolarità dei due percorsi formativi che l’Academy del Cluster ha avviato nel primo anno di attività e realizzati grazie al co-finanziamento regionale, è stata quella di dar vita a 2 nuovi profili  professionali in ambito tecnico-operativo (Terminal Operator) e manageriale (Intermodal Terminal Manager) con specifiche conoscenze sul segmento della logistica ferroviaria, sullo sviluppo di nuovi servizi intermodali e con un occhio attento sulle dinamiche di evoluzione e integrazione del business di questo mercato. Figure, in grado di inserirsi nei processi aziendali e di supportare il presidio delle dinamiche di interazione con clienti/fornitori e con i competitor del mercato.

La giornata oltre che essere un momento di sintesi sul lavoro svolto è stato un momento celebrativo di consegna degli attestati di qualifica conseguiti dai corsisti che hanno portato a termine con esito positivo la loro esperienza formativa. Dei 24 studenti, a poco più di 1 mese dal termine dell’esperienza d’aula, circa il 60% dei corsisti ha già ottenuto proposte di collaborazione nello specifico settore di specializzazione.

A chiusura dei lavori è intervenuto il Vicepresidente e Assessore ai trasporti, della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, che ha anche proceduto alla contestuale consegna degli attestati

L’iniziativa è stata occasione per la realizzazione di un local event del progetto europeo New Brain.