bilancio 2016

CePIM Interporto di Parma: Approvato il Bilancio 2016

La scorsa settimana si è svolta l’annuale Assemblea degli Azionisti di CePIM – Interporto di Parma in cui si è discusso il Bilancio 2016 della Società. Il Bilancio, approvato dagli azionisti all’unanimità, ha segnato un incremento positivo dell’utile pari circa al doppio rispetto a quello dell’anno precedente.

È stato possibile ottenere questi risultati positivi in particolari dovuti al consolidamento dell’attività logistica nel settore dei polimeri, e soprattutto grazie ai nuovi traffici avviati con i paesi asiatici. Ad essi si aggiungono anche l’incremento nell’attività di deposito nel settore dell’automotive e la crescita costante nelle attività di trasporto su gomma relative ai settori metallurgico e agro-alimentare. Inoltre, per merito degli accordi con il Porto di La Spezia e il Porto di Ravenna, sono proseguite le attività di trasporti intermodale sia su gomma che su ferro. Oltre a logistica e trasporto intermodale, a rafforzare l’incremento complessivo, è stata anche la crescita del settore immobiliare.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti – spiega l’ingegner Capitani – e della crescita della nostra Società. Ovviamente il grazie più grande va a tutta la squadra che si impegna con costanza e lavora dando il meglio”.

Nel 2016 CePIM ha ottenuto anche riconoscimenti importanti: il premio Good Energy Award2016, per l’innovazione energetica e l’utilizzo responsabile, efficiente e sostenibile dell’energia. CePIM è stato anche premiato al Convegno Internazionale Le Fonti Awards 2016 come Eccellenza dell’anno in “Innovazione e Sostenibilità” nel campo della logistica. Infine, ma non meno importante, la Società ha partecipato al premio CNH “Sustainability Logistics Supplier of the Year” per i risultati raggiunti nell’ambito della sostenibilità ed è stata premiata come Top Logistic Provider 2016 – Compound.

CePIM inoltre ha sempre mostrato attenzione ed interesse verso l’innovazione e la sostenibilità, per questo, anche nel 2016 la Società ha confermato le certificazioni ISO9001, ISO14001 e OHSAS18001 ottenute in precedenza. Inoltre i pannelli fotovoltaici installati sopra le coperture dei magazzini hanno prodotto energia rinnovabile con una capacità complessiva di 2,7 Mgw. Diversi sono i progetti in concorso per l’incremento delle potenzialità dell’interporto in tema di intermodalità, sviluppando infrastrutture ferroviarie e logistiche e anche progetti di ricerca con l’Università di Parma nel campo della gestione dei container. Inoltre sono in rapido sviluppo anche diversi “Fast Corridors” doganali.