europlatforms

cePIM ospita l’Europlatform Workshop

Il prossimo 14 novembre, CePIM SpA – Interporto di Parma, ospiterà l’Assemblea Generale di Europlatforms.

EUROPLATFORMS (Associazione europea delle piattaforme logistiche) rappresenta e difende l’interesse delle piattaforme logistiche europee all’interno dell’istituzione europea. Raggruppa le realtà logistiche e trasportistiche europee per creare confronti e tavoli di discussione al fine di allineare le piattaforme e creare strategie univoche e proficue per la crescita e lo sviluppo delle singole realtà. Europlatforms ritiene che i centri logistici siano la chiave per uno sviluppo efficiente della catena logistica europea.

In occasione di questo incontro, CePIM ha deciso di organizzare un convegno per esaminare, insieme ai membri di Europlatforms, le istituzioni e il mondo accademico, la realtà logistica europea attuale, ma allungando lo sguardo anche verso i nuovi mercati emergenti del Far East. Oggi più che mai è fondamentale aprire le proprie società e avere uno sguardo verso l’estero; rimanere arroccati sulle proprie posizioni non contribuisce allo sviluppo, occorre, al contrario, definire una rete di connessioni, interagire con altre realtà e collaborare al fine di ideare strategie vincenti e innovative.

I relatori sono pertanto chiamati a presentare un quadro quanto più completo possibile delle attività che sono già strutturate, ma anche dei possibili sviluppi logistici ed intermodali che devono coinvolgere la nostra Nazione.

Aprirà il convegno Paolo Ferrecchi, Direttore Generale dell’Emilia-Romagna, con l’analisi delle piattaforme logistiche nel contesto della Silk Road, in cui verranno evidenziate le criticità riscontrate finora, ma anche le opportunità che possono permettere nuove interazioni. Avremo poi uno spaccato più accademico con Andrea Bardi di ITL che analizzerà i trend e le prospettive della logistica con un focus, non solo vero l’Italia, ma anche nell’Emilia-Romagna. Infine, ci sarà la testimonianza dei membri di Europlatforms che potranno parlare delle sensazioni, delle problematiche, ma anche dei punti di forza riscontrati in differenti paesi europei. Chiuderà i lavori l’Ing. Luigi Capitani che farà il punto su quanto discusso durante la giornata.