sdr

Opere utili: tra mobilità e sostenibilità

Sabato 24 novembre CePIM SpA Interporto di Parma ha partecipato all’evento di Legambiente “Le opere utili”. La politica, l’economia ed i trasporti hanno potuto confrontarsi sulle scelte infrastrutturali compiute nel parmense, sulle necessità di cambiamento e sulle prospettive future. Legambiente ha presentato uno studio sul tema, puntando l’attenzione sui deficit accumulati negli ultimi 20 anni.

Hanno partecipato il presidente di Legambiente Parma, Bruno Marchio, e quello regionale Lorenzo Frattini che hanno curato l’intervento di apertura. A seguire il dibattito ha visto protagonisti Luigi Capitani, presidente e AD del Cepim Interporto di Parma, Andrea Sorbello, manager Barilla, che hanno portato come esempio le buone pratiche messe in campo dalle loro due realtà in ambito di mobilità sostenibile; insime ed Alessandro Delpiano, responsabile del piano della mobilità sostenibile di Bologna e consulente del ministro dei Trasporti, che ha evidenziato le lacune che caratterizzano il sistema di pianificazione delle opere pubbliche.

Dopo il dibattito c’è stata la tavola rotonda coi parlamentari Maurizio Campari della Lega, Andrea Orlando del Pd, Davide Zanichelli del M5S e il presidente del Consiglio comunale e consigliere provinciale Alessandro Tassi Carboni di Effetto Parma, che hanno elaborato le loro considerazioni sui principali asset del territorio: Pontremolese, Tibre, aeroporto di Parma, ponti sul Po, interconnessione Tav e collegamenti ad alta velocità.

Sono intervenute anche Michela Canova, sindaca di Colorno, e la presidente dell’Unione parmense degli industriali Annalisa Sassi.

locandina