Posts

WhatsApp Image 2019-04-09 at 14.07.58

Missione ER.I.C.: il Cluster Intemodale in Assia per stringere nuovi accordi

ER.I.C. – Emilia-Romagna intermodal cluster è stato impegnato in una due giorni di incontri B2B e presentazioni nel Land tedesco dell’Assia, tra Francoforte e Wiesbaden, nelle giornate del 8 e 9 Aprile 2019. Una missione organizzata da Fondazione ITL, in collaborazione con Aster, membro della rete ENN. Le imprese del cluster sono state supportate dal Direttore Generale Cura del Territorio e dell’Ambiente della Regione Emilia-Romagna – Ing. Paolo Ferrecchi.

L’obiettivo della missione è stata la presentazione del Cluster nel cuore del mercato intermodale tedesco per promuovere l’attrattività del sistema delle piattaforme regionali come destinazione finale per i traffici ferroviari europei. Attualmente il cluster movimenta il 90% dei traffici ferroviari regionali per un totale di circa 18 Mil. di Ton all’anno, l’ambizione è di incrementare ulteriormente la quota modale ferroviaria, riducendo il trasporto su gomma, altamente impattante in termini di inquinamento e cogestione sul territorio regionale. Il sistema regionale dotato di ottime ed efficienti infrastrutture per il trasporto intermodale delle merci è già nelle condizioni di ricevere ulteriori importanti quantitativi di merci rafforzando il suo ruolo sul mercato intermodale del nord Italia, anche come risposta alla prossima saturazione di importanti nodi. Il Cluster vuole porsi, inoltre, come valido interlocutore nell’ambito delle attività logistiche inerenti al progetto One Belt One Road.

Il cluster intermodale regionale è stato presentato ad importanti imprese attive nel settore dei trasporti e della promozione territoriale del Land tedesco, tra cui Kombiverkeher, Holm- House of logistic and Mobility ed Hessen Trade & Invest GmbH.

Inoltre, 5 imprese del cluster intermodale regionale: Cepim – Interporto di Parma Spa, Interporto di Bologna Spa, Terminal contenitori Ravenna, Dinazzano Po Spa, Terminali Italia srl hanno partecipato nel pomeriggio del 8-04 ad una sessione di brokeraggio dove hanno incontrato potenziali partner tedeschi in incontri b2b dedicati ad approfondire potenziali partnership commerciali.

Nell’ambito del ventennale protocollo d’intesa tra la Regione Emilia-Romagna e il Land Hessen, nella giornata del 9.04 la delegazione è stata ricevuta da Mr. Mark Weinmeister – Sottosegretario di Stato per gli affari europei e da Mr. Schuster rappresentante del Ministero dell’economia, energia e trasporti per esplorare future aree di collaborazione nell’ambito delle mobilità sostenibile delle merci tra le due regioni.

WhatsApp Image 2019-04-09 at 14.08.51 (1) WhatsApp Image 2019-04-09 at 14.47.08

capitani

Piattaforma Logistica Nazionale: qualche difficoltà ma ormai ci siamo

L’ing. Luigi Capitani, Amministratore Delegato e Presidente di CePIM SpA – Interporto di Parma e Vicepresidente di UIR, racconta i progressi ed il lavoro fatto per sviluppare la Piattaforma Logistica Nazionale, un’opportunità per l’Italia, soprattutto per raccogliere la sfida della Via della Seta per porti e interporti.

“Lo sviluppo logistico e trasportistico italiano deve passare attraverso la coesione perché, oggi, c’è la necessità di comprendere che queste sfide non possono passare attraverso un unico interporto o un unico porto, ma si devono realizzare attraverso reti logistiche intermodali strutturate e coese. Al momento c’è la sensibilità adatta per evitare inutili campanilismi e proseguire il lavoro fatto tutti insieme.”

 

Intermodal terminal manager

CePIM insieme a ER.I.C., il Cluster intermodale della regione Emilia-Romagna, promuove il corso “Intermodal Terminal Manager”- Iscrizioni aperte fino al 10 aprile 2019

Concluse con successo le selezioni del primo Corso per “Terminal Operator”, ormai prossimo alla partenza, CePIM, insieme a ER.I.C., (Emilia-Romagna Intermodal Cluster), promuove e rilancia la seconda iniziativa formativa gratuita: il Corso di Alta formazione per Intermodal Terminal Manager. L’Intermodal Terminal Manager è una figura manageriale con conoscenze e capacità in ambito logistico, trasportistico e intermodale che opera all’interno di realtà articolate e complesse come interporti, hub e scali intermodali.

L’iniziativa, che è stata fortemente voluta dalle imprese aderenti a ER.I.C., (oltre a CePIM-Interporto Parma, anche Dinazzano Po, Hupac-Terminal Intermodale di Piacenza, Interporto di Bologna, Lotras, Logtainer, Porto di Ravenna-Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico centro settentrionale, Terminali Italia-Gruppo FS), dopo l’ identificazione dei reali fabbisogni delle competenze portato avanti con le aziende e gli Enti di formazione e ricerca coinvolti nel progetto,  ha ottenuto il finanziamento del Fondo Sociale Europeo e della Regione Emilia-Romagna.

“Crediamo sia importante, anzi fondamentale, avviare dei percorsi formativi che partano direttamente da realtà come la nostra. – spiega Luigi Capitani, AD e Presidente di CePIM – Operiamo in settori complessi e articolari ed occorre creare corsi di formazione che siano altrettanto strutturati per poter formare figure adatte ad operare nel mondo logistico e trasportistico”.

Il percorso sarà interamente gratuito e offrirà una concreta opportunità di qualificazione di alto livello, in cui verranno coinvolte nell’erogazione delle docenze, le migliori competenze del settore in ambito accademico, manageriale e consulenziale.

La durata complessiva del Corso è di   500 ore con avvio previsto il prossimo 02 maggio 2019. Oltre alla formazione in aula, le aziende aderenti all’iniziativa ospiteranno, per un periodo di stage formativo, i partecipanti del corso per mettere in pratica, le competenze acquisita durante la formazione.

Per iscriversi occorre inviare entro il 10 aprile p.v.,  il CV unitamente alla scheda di iscrizione scaricabile dal sito www.ilsestanteromagna.it alla referente del corso  Elena Strocchi  via email all’indirizzo estrocchi@confindustriaromagna.it.

Per informazioni è possibile chiamare il numero 0544 210425.

ITM locandina