Posts

Academy di ER.I.C.

CePIM e l’Academy di ER.I.C. consolidano i risultati del primo anno di attività

Si è tenuto presso l’Auditorium della Regione Emilia-Romagna mercoledì 27 novembre l’evento “Formazione logistica e intermodalità, competenze e professionalità a supporto del settore”, oggetto della tavola rotonda promossa dal ER.I.C. (Emilia Romagna Intermodal Cluster) coordinata dalla Fondazione ITL a cui hanno preso parte esperti e referenti dei nodi logistici intermodali della regione, delineando criticità e prospettive di sviluppo del trasporto ferroviario e declinando le esigenze in termini di skills e competenze necessarie per l’inserimento in questo specifico mercato.

L’iniziativa, si è posta a chiusura del primo anno di attività della Corporate Academy di rete del Cluster ER.I.C., network di operatori che rappresenta i principali nodi intermodali della regione Emilia-Romagna che, sotto l’egida dell’Amministrazione regionale ha identificato come ambiti prioritari di lavoro il tema dell’internazionalizzazione e della formazione, aspetti di comune interesse per promuovere un sistema di trasporti sostenibile e competitivo e volto all’incremento dell’intermodalità.

Il tema, di prioritario interesse per il pianificatore regionale, pone al centro la creazione di nuovi profili professionali in grado di corrispondere alle esigenze di un mercato sempre più dinamico ed in piena evoluzione quale è quello della logistica e dei trasporti, che in regione presenta il trend di maggior crescita di occupati nel periodo 2011-2018 (+22%). Settore sempre più orientato alla diffusione di modelli di trasporto efficienti ed evoluti, dove alle conoscenze dello specifico ambito, si aggiungono l’implementazione di nuove tecnologie e l’interazione con il mercato globale, elementi che determinano una necessaria qualificazione del sistema delle competenze.

La particolarità dei due percorsi formativi che l’Academy del Cluster ha avviato nel primo anno di attività e realizzati grazie al co-finanziamento regionale, è stata quella di dar vita a 2 nuovi profili  professionali in ambito tecnico-operativo (Terminal Operator) e manageriale (Intermodal Terminal Manager) con specifiche conoscenze sul segmento della logistica ferroviaria, sullo sviluppo di nuovi servizi intermodali e con un occhio attento sulle dinamiche di evoluzione e integrazione del business di questo mercato. Figure, in grado di inserirsi nei processi aziendali e di supportare il presidio delle dinamiche di interazione con clienti/fornitori e con i competitor del mercato.

La giornata oltre che essere un momento di sintesi sul lavoro svolto è stato un momento celebrativo di consegna degli attestati di qualifica conseguiti dai corsisti che hanno portato a termine con esito positivo la loro esperienza formativa. Dei 24 studenti, a poco più di 1 mese dal termine dell’esperienza d’aula, circa il 60% dei corsisti ha già ottenuto proposte di collaborazione nello specifico settore di specializzazione.

A chiusura dei lavori è intervenuto il Vicepresidente e Assessore ai trasporti, della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, che ha anche proceduto alla contestuale consegna degli attestati

L’iniziativa è stata occasione per la realizzazione di un local event del progetto europeo New Brain.

Coccarda_Il_Log2019_cmyk

CePIM Logistico dell’Anno 2019

Anche quest’anno CePIM SpA – Interporto di Parma ha ricevuto 2 premi come “Il Logistico dell’Anno 2019”. Lo scorso venerdì 8 novembre a Milano nell’Auditorium Giò Ponti di Assolombarda, all’evento promosso da Assologistica Cultura e Formazione, inserito nel settore Innovazione in Ricerca e Sviluppo, CePIM ha vinto il premio per il “Progetto per lo Sviluppo Intermodale del CePIM Interporto di Parma”. Prestigioso riconoscimento ottenuto grazie al progetto innovativo per l’ampliamento del terminal e l’elettrificazione della linea ferroviaria Castelguelfo-Interporto. Inoltre, nella stessa occasione, CePIM ha vinto anche il premio “Corporate Accademy di rete per l’Innovazione e lo Sviluppo delle Competenze in ambito Logistico-Intermodale” insieme ai membri del Cluster ERIC (Emilia-Romagna Intermodal Cluster), che raggruppa i principali hub logistici dell’Emilia-Romagna, per la realizzazione di un’Accademy riguardante corsi di formazione di alto profilo.

“Siamo fieri e contenti di questi risultati. Ottenere questi riconoscimenti ci dimostra che stiamo andando nella direzione giusta. Il potenziamento infrastrutturale di CePIM ci consentirà di aumentare i volumi di traffico, efficientare la ricettività del sito, e ampliare le rotte commerciali, avendo però anche un grande risparmio di tempi e costi – dichiara l’Ing. Capitani – e siamo egualmente soddisfatti anche per il premio sulla formazione. Siamo stati la prima regione a credere nella rete e quindi nel cluster, che si dimostra un processo vincente creando sinergie aumento della competitività del singolo. Un ringraziamento speciale va a tutta la squadra di CePIM che ha saputo lavorare con costanza e professionalità nei vari settori della nostra Azienda”

 

convegno simultra

CePIM organizza il convegno Simultra ERASMUS+

Si è concluso ieri l’evento Simultra Final Conference organizzato da CePIM SpA, una due giorni conclusiva dedicata al progetto SIMULTRA.

Nel corso degli ultimi due anni CePIM, insieme a ITL (istituto di ricerca), CIFPA (ente di formazione spagnolo), università di Anversa, AFT (associazione di settore francese), Poliedra e Grub Solution (società di tecnologia e comunicazione italiana e spagnola), ha portato avanti un progetto europeo per la creazione di strumenti formativi. Sette i partner di progetto internazionali che nel corso di questi due anni hanno elaborato, disegnato, progetto e infine realizzato simulatori per l’apprendimento e la formazione dei ragazzi che vogliono approcciarsi al mondo della logistica e dei trasporti.
Finanziato dal programma Europeo ERASMUS+, il progetto SIMULTRA si allinea alle strategie nazionali e comunitarie, le quali mirano ad un rafforzamento del sistema duale in ambito di istruzione e formazione tecnica e professionale, con una più stretta collaborazione tra il sistema aziendale e quello dell’istruzione, e il ricorso più ampio all’apprendimento basato sul lavoro.

Lunedì 23 settembre i partner si sono riuniti presso CePIM per meeting di progetto ed hanno anche potuto visitare la struttura interportuale, mentre il 24 settembre nella magnifica location di Palazzo Soragna presso UPI si è tenuta la conferenza aperta al pubblico. “La giornata – racconta l’Ing. Capitani Ad e Presidente CePIM – ha voluto evidenziare l’importanza della formazione per i ragazzi attraverso progetti e strumenti che possano sensibilizzare i giovani verso il mondo della logistica e prepararli adeguatamente”. Sono stati visionati alcuni strumenti di simulazione sviluppati dai partner, che replicano le principali attività del settore logistico e le procedure operative di tali ambiti.

A seguire invece ci sono stati dibattiti e una tavola rotonda alla presenza della Regione Emilia-Romagna, ITL (Istituto trasporti e Logistica), ITS Piacenza, Logistic Transport farm, ITIS di Parma e Fidenza, Zailog di Verona, la Scuola Nazionale Trasporti e Logistica di La Spezia, ma anche Assologistica e Università degli Studi di Parma

“Siamo orgogliosi di partecipare attivamente a progetti che riguardano la formazione dei più giovani, sembra scontato dire che i ragazzi sono il nostro futuro, ma nel mondo logistico non lo è. È fondamentale creare strumenti che possano avvicinare i ragazzi al mondo logistico e trasportistico per facilitare il loro ingresso nel mondo del lavoro e farlo con un gruppo di lavoro europeo è stato un grande stimolo per rendere questi strumenti ancora più completi e accattivanti” conclude l’Ing. Capitani AD e Presidente CePIM.