Posts

Interporto-aereo 0007

Rinnovo ai vertici di CePIM Interporto di Parma

Giovedì 12 luglio si è svolta l’Assemblea dei soci di CePIM Interporto di Parma per la nomina dei nuovi membri del consiglio. Sono stati nominati Barbasso Enrico, Bonezzi Marco, Cassinelli Leonardo, Chiari Giuliano, De Paolis Viviana, Meduri Francesco, Moscaritolo Guglielmo, Occhi Emiliano, Pellegri Giovanni, Serpagli Gianpaolo, Verderi Erico come consiglieri e Banchini Genesio, Fadda Alessandro, Mambriani Bruno come sindaci.
A seguire, mercoledì 25 luglio, si è tenuto il Consiglio di Amministrazione di CePIM SpA Interporto di Parma che ha visto il rinnovo delle cariche istituzionali ai vertici della società.
Johann Marzani, dopo 12 anni, lascia la carica di Presidente del CePIM, al suo posto è stato eletto Luigi Capitani, che viene riconfermato anche come Amministratore Delegato. Alla vice presidenza è stato nominato Emiliano Occhi.
Luigi Capitani ha salutato e ringraziato Johann Marzani “è con riconoscenza che salutiamo Johann Marzani, in questi anni abbiamo collaborato insieme e si è dimostrata essere una persona degna di fiducia e stima, non possiamo far altro che ringraziarlo per il suo operato”.

copertina

Approvato il Bilancio 2017

La scorsa settimana si è svolta l’annuale Assemblea degli Azionisti di CePIM – Interporto di Parma in cui si è discusso il Bilancio 2017 della Società. Il Bilancio, approvato dagli azionisti all’unanimità, ha segnato un incremento positivo dell’utile confermando la crescita costante della realtà parmigiana.

Il 2017 è stato un anno importante grazie all’avvio di una serie di investimenti che hanno coinvolto l’interporto parmigiano: primo fra tutti l’elettrificazione ferroviaria. Fino ad oggi, il trasferimento dei convogli dalla stazione di Castelguelfo, al fascio intermodale nell’area CePIM ha richiesto l’uso di locomotori alimentati a diesel. Il progetto di elettrificazione prevede l’installazione di un impianto di fornitura di energia elettrica lungo tutto il raccordo e la sostituzione delle operazioni di trazione svolte dai locomotori diesel, lenti ed inquinanti, con quelle di elettromotrici di ultima generazione. L’obiettivo è quello di potenziare la dorsale consentendone l’incremento della capacità di movimentazione.

Inoltre ha preso il via anche un progetto di ampliamento del Terminal ferroviario che permetterà di accogliere treni di maggiore lunghezza e portata. L’investimento consentirà di potenziare le infrastrutture interne e permetterà l’incremento della capacità di offerta di trasporto intermodale e movimentazione delle merci.

Nell’ottica della crescita commerciale, CePIM – Interporto di Parma, ha organizzato, lo scorso ottobre, anche un convegno per analizzare le potenzialità presenti e future della Via della Seta, coinvolgendo differenti attori nazionali ed internazionali.

CePIM ha inoltre sviluppato un progetto per la realizzazione di un Container adibito al Trasporto Intermodale di Cereali sfusi con scarico bilaterale a gravità, presentandolo all’interno del Bando per Progetti Collaborativi di Ricerca e Sviluppo delle Imprese della Regione Emilia-Romagna a valere sul fondo strutturale Europeo POR-FESR 2014-2020. L’ottenimento del bando ha permesso la realizzazione del prototipo.

CePIM ha inoltre preso parte alla firma per l’accordo della Regione Emilia-Romagna  per la nascita del “Cluster intermodale regionale” al fine di incentivare la crescita del sistema intermodale regionale.

Infine, CePIM, da sempre attento all’innovazione ed alla sostenibilità, ha ottenuto, anche nel 2017 le certificazioni ISO9001, ISO14001 e OHSAS18001 confermando l’andamento degli anni precedenti.

cof

sdr

CePIM Interporto di Parma al Master MEMIT dell’Università Bocconi

Giovedì 22 marzo siamo stati ospiti dell’Università Bocconi al worshop “Rilanciare la Sostenibilità del Trasporto Merci” per i ragazzi del Master MEMIT. Il Prof. Baccelli Direttore CERTET e Coordinatore MEMIT dell’Università Bocconi ha introdotto il tema dell’innovazione e della sostenibilità all’interno di realtà logistiche e trasportistiche italiane. Successivamente l’Ing. Capitani AD di CePIM SpA – Interporto di Parmja e il Dott. Milotti Direttore ZAILOG – Interporto Quadrante Europa hanno raccontato in prima persona le due grandi realtà del nord Italia per mettere in luce quelle che sono le pratiche innovative che caratterizzano le due strutture.
Crediamo che la formazione e la preparazione dei ragazzi sia fondamentale per permettere loro di affrontare al meglio un settore lavorativo così complicato e variegato come quello logistico e treasportitico italiano.